CHAKRA

09.04.2018

 Ciao amici, oggi sono qui per parlarvi di un argomento che ho incrociato durante il mio percorso di risveglio spirituale, i CHAKRA.

Chakra e' una parola sanscrita che significa letteralmente "cerchio,ruota,vortice".      I chackra sono vortici energetici creati dall'incrocio dei canali in cui scorre la forza vitale del corpo energetico. Oltre al corpo fisico,per lo yoga esiste un corpo energetico,con canali (detti nadi) in cui scorre l'energia appunto (detta prana).

I SETTE CHAKRA PRINCIPALI.                                                                                               Il numero dei chakra e' pressoche' infinito,poiche' i canali energetici sono 72.000 e si intersecano fra loro un numero indefinito di volte. Comunemente pero' si citano sette chakra principali disposti lungo la colonna vertebrale, dal basso verso l'alto sono:

Chakra n°1  Muladhara: alla base della colonna nello spazio tra i genitali e l'ano;                            

Chakra n°2  Svadhisthana: alla base dei genitali;

Crakra n°3  Manipura: all'altezza del ombelico;

Chakra n°4  Anahata: nella zona del cuore;                               

Chakra n°5  Visuddha: nella regione della gola;

Chakra n°6  Ajna: fra le sopracciglia, dove si trova il mistico "terzo occhio";

Chakra n°7  Shasrara: o loto dei mille petali che si trova alla sommita' del capo.


I chakra non sono fisici, sono piu' un aspetto della coscienza, ma interagiscono col corpo fisico tramite due veicoli maggiori: il sistema nervoso e quello endocrino. Ogni chakra e' infatti associato ad una delle sette ghiandole principali e di conseguenza "sovrintende" a particolari funzioni fisiologiche connesse con la ghiandola corrispondente pertanto, lavorare per la loro apertura e pulizia fa si che ne beneficeranno sia il corpo che la mente.

La meditazione e' una delle tecniche piu' utilizzate per riequilibrare i chakra perche' oltre ad essere efficace, e' anche una modalita' semplice e accessibile a tutti, puoi infatti ricorrere ad essa praticamente ovunque e in qualsiasi momento tu voglia.

Esistono anche altre tecniche che prevedono l'uso di pietre e cristalli, o meditazioni piu' complesse finalizzate al risveglio della Kundalini (l'energia sacra che risiede alla base della colonna vertebrale tradizionalmente rappresentata da un serpente addormentato, avvolto intorno alla base della spina dorsale in tre giri e mezzo della quale parleremo piu' avanti), ma in entrambi i casi e' importante rivolgersi a delle persone esperte, come un maestro di Reiki o un istruttore di yoga.


Da qui in avanti andremo alla scoperta e studio di ognuno di questi 7 magici punti energetici.


Buon viaggio amici.

                                                                                                   SHAWANA