Il Karma ( parte seconda )

07.10.2018

Karma (adattamento del termine sanscrito trascritto nel vedico kárman o più comunemente karman , (devanagari: कर्मन्) ), è un termine d'uso nelle lingue occidentali traducibile come "atto", "azione", "compito", "obbligo", e nei Veda inteso come "atto religioso", "rito". Il karma indica, presso le religioni e le filosofie religiose indiane, o originarie dell'India, il generico agire volto a un fine, inteso come attivazione del principio di "causa-effetto", quella legge secondo la quale questo agire coinvolge gli esseri senzienti nella fruizione delle conseguenze morali che ne derivano, vincolandoli così al saṃsāra, il ciclo delle rinascite. Ad esempio quello del karma è uno dei concetti nucleari delle dottrine induiste, strettamente connesso all'altro del mokṣa, inteso quest'ultimo sia dal punto di vista soteriologico, e cioè salvezza dal saṃsāra, sia dal punto di vista spirituale, come conseguimento di una condizione superiore, diversamente intesa a seconda della dottrina.


Ma cosa è in definitiva ....

Moltissimi di Voi ( Noi ) sbagliano costantemente la denominazione e la percezione che si ha del Karma. Vediamolo quindi con alcuni esempi ....

Il Karma non ha tempi e modi per eseguire il suo Uruboro di resa delle azioni....

Questo significa che può succedere che tra due minuti qualcuno di noi salvi una farfalla dalle grinfie di un ragno e dopo tre minuti trovi una banconota da 50 euro per terra ( questo è Karma ) ... come può succedere che qualcun altro di noi oggi abbia ucciso un ragno trovato a  girovagare per i nostri soffitti di casa e tra tre anni a quella stessa persona gli muoia un figlio o un parente ( anche questo è Karma, e ricordatevi sempre che per l Universo non ci sono vite di serie A e vite di serie B ) ....

Il Karma può anche premiare e punire a distanza di anni e pure di secoli ... Questo significa che un azione malfatta commessain una vita precedente può ritorcersi contro in questa vita o in altre future ....

Inoltre il Karma non ha una casistica univoca e soppesante.

Questo significa che anche un fatto grave può essere reso a piccole rate dal Karma ... Un omicidio può essere restituito con anni di sfighe minori e meno gravi ma continue, un gesto eroico può essere resto con più episodi fortunati o con pià vite fortunate ...

A volte noi pensiamo di non meritarci certe cose che nella vita ci succedono ma questo non è mai vero ed esatto ....

Se da bambina ho ucciso una farfalla il Karma nella mia vita mi ucciderà qualcuno di vicino ... Se ho rubato anche solo una caramella qualcuno mi ruberà qualcosa ... Il Karma restituisce sempre tutto ma non ha tempi prestabiliti per farlo ...

Il Karma colpisce anche indirettamente....

A volte cose brutte o cose buone fatte da altri si possono ripercuotere su di noi se questo serve a equilibrare anche appunto le cose fatte dagli altri ... Poi a sua volta il Karma provvederà a riordinare le cose affinchè il colpito indirettamente torni a stare sull asse dell equilibrio cosmico comunque....


LadyDeath75