Il Festival dei Morti

09.09.2018

Toraja, uno dei gruppi etnici indonesiani dalle tradizioni più arcaiche, mostrano fieramente i loro morti, dopo averli dissepolti e vestiti con abiti nuovi. E' il rituale che si tiene da secoli, nell'isola Sulawesi, per mostrare rispetto ai propri cari deceduti. La tribù riesuma i corpi mantenuti in formaldeide, li lava, li abbellisce, dà loro cibo e sigarette e posa per foto di famiglia nel festival chiamato Ma'nene. Il funerale è un evento fondamentale della comunità, a volte qui le persone lavorano tutta la vita solo per mettere da parte i soldi e potersene permettere uno "rispettabile". Ma il funerale non è il saluto definitivo alle salme. Ogni tre anni i corpi sono ripuliti e le bare rinnovate. Si fa tutto ciò che serve per evitare la decomposizione. I Toraja non credono che la morte sia la fine, solo un passo verso una vita in spirito. Il funerale accompagna la transizione, perciò è molto elaborato, e può durare una settimana. Lo spirito dei morti deve poter ritornare al villaggio, perciò è importante tenere il corpo nel luogo di origine. Quando, raramente, un Toraja muore lontano dal villaggio, i suoi cari si avventurano alla sua ricerca e il corpo viene riportato qui. E' un momento di gioia, di ricongiungimento. Nei villaggi si sacrificano bufali e maiali per ottenere in cambio un buon raccolto.

NELL'ISOLA INDONESIANA DI SULAWESI OGNI TRE ANNI SI RIESUMANO I CORPI DEI CARI ESTINTI DURANTE IL FESTIVAL DI MA'NENE - I PARENTI LI PULISCONO, LI VESTONO CON ABITI NUOVI, LI PORTANO IN GIRO E POSANO CON LORO PER RITRATTI DI FAMIGLIA.


I Toraja, uno dei gruppi etnici indonesiani dalle tradizioni più arcaiche, mostrano fieramente i loro morti, dopo averli dissepolti e vestiti con abiti nuovi. E' il rituale che si tiene ogni tre anni, da oltre un secolo, nell'isola Sulawesi per mostrare rispetto ai propri cari deceduti.

La tribù riesuma i corpi, li lava, li abbellisce e posa per foto di famiglia nel festival chiamato Ma'nene. Il funerale è un evento fondamentale della comunità, a volte qui le persone lavorano tutta la vita solo per mettere da parte i soldi e potersene permettere uno "rispettabile".

NETAMPO MORTA TRENTA ANNI FA

Ma il funerale non è il saluto definitivo alle salme. Ogni tre anni i corpi sono ripuliti e le bare rinnovate. Si fa tutto ciò che serve per evitare la decomposizione. I Toraja non credono che la morte sia la fine, solo un passo verso una vita in spirito. Il funerale accompagna la transizione, perciò è molto elaborato, e può durare una settimana.

IL CORPO DI UN VETERANO MORTO DIECI ANNI FA

Lo spirito dei morti deve poter ritornare al villaggio, perciò è importante tenere il corpo nel luogo di origine. Quando, raramente, un Toraja muore lontano dal villaggio, i suoi cari si avventurano alla sua ricerca e il corpo viene riportato qui.


LadyDeath75