Gli Avariel

20.06.2018

Gli Avariel o elfi alati sono una razza elfica a lungo presente su Abeir-Toril che solo ultimamente ha spezzato un lungo periodo di silenzio. Hanno grandi ali e sono poco più alti degli altri elfi.

Grazie alla lunga durata delle loro vite, tendono a mantenere un'ampia prospettiva sugli eventi rimanendo in disparte e indifferenti ad avvenimenti insignificanti. Ciò nonostante, quando perseguono un obiettivo, sia esso una missione avventurosa o l'apprendimento di una nuova arte o abilità, possono dimostrarsi molto concentrati e inesorabili. Sono lenti nel crearsi amici o nemici e ancora più lenti a dimenticarsi di loro. 

Gli avariel sono bassi e snelli, con un'altezza compresa tra 1,35 metri e 1,65 metri e pesano mediamente da 47,5 a 67,5 Kg. Possiedono una grazia soprannaturale e tratti molto fini. Raggiungono la maturità a circa 110 anni e possono arrivare fino a 700 anni. Non dormono come fanno le altre razze. Un avariel medita in trance profonda per quattro ore al giorno. Mentre medita, l'elfo "sogna", sebbene questi sogni in realtà siano esercizi mentali ormai diventati riflessivi dopo anni di addestramento. Sono altezzosi, considerano gli umani piuttosto volgari, gli halfing abbastanza equilibrati, gli gnomi qualcosa di insignificante e i nani per niente divertenti. Guardano i mezz'elfi con compassione e i mezz'orchi con sospetto, amano la libertà, la diversità e l'espressione personale; sono decisamente caotici, stimano e proteggono la libertà altrui come la propria e sono più spesso buoni che non, ed inoltre parlano un linguaggio scorrevole con sottili intonazioni e una complicata grammatica. Il Silvano è il linguaggio delle driadi e dei pixie, l'Aquan il linguaggio delle creature marine, il Sottocomune il linguaggio dei drow e delle creature sotterranee.


LadyDeath75