Bus de la Lum

10.06.2018

LE STREGHE DEL BUS DE LA LUM.

Gli antichi abitanti del Pian del Cansiglio hanno da sempre temuto il Bus de la Lum (buco della luce), che altro non era che una profonda voragine naturale, che si trova in bosco in prossimità di Belluno.

LEGGENDA:

La leggenda narra che tale voragine fosse abitata da malvagie streghe, le Arduane, che avevano un aspetto a dir poco inquietante: chiodi arrugginiti al posto dei capelli e lunghe zanne affilate al posto dei denti.

Le streghe del Bus de la Lum erano solite uscire dalla loro dimora, dalla voragine, per raccogliere legna, bacche e funghi, e per scendere fin giù nei pressi del Lago di Santa Croce a lavare e stendere i loro vecchi vestiti.

Ogni bambino che incontravano sul loro cammino veniva rapito, portato nel Bus de la Lum e ucciso. I bambini erano il pasto preferito da queste malvagie streghe.

Si chiama "Bus de la Lum" perchè i pastori vedevano sempre una luce provenire dalla profondità della voragine, derivante dal fuoco che le streghe accendevano quando erano tutte insieme.

Durante le più calde notti d'estate era possibile scorgere delle fiammelle uscire dalla voragine.

La voragine è stata sempre al centro di tantissime altre leggende, tutte incentrate sulla presenza di strane creature.

Anticamente fu considerata una specie di accesso diretto alle oscure profondità della terra, attraverso la quale uscivano energie sotterranee e potenti; dunque, un luogo di evocazione per far fuggire spiriti maligni e invocare la protezione delle divinità benefiche.

Attorno alla grande voragine sono stati ritrovati molti segni di quelle antiche presenze.


LadyDeath75