ACHILLEOMANZIA

24.04.2018

Antichissima pratica divinatoria cinese che si avvale di steli di Achillea Ptarmica, in cinese Che, da cui deriva il nome originario Che Pou. Si usava per predire avvenimenti pubblici. E' utilizzata ancora oggi come base del I King, o Libro dei Mutamenti. Dividendo successivamente 50 steli, se ne ottengono 6 da cui si ricava un esagramma dei sei tratti interi o spezzati sovrapposti da interpretarsi secondo le regole dell'I King. Gli esagrammi possibili, o Koua, sono 64. Tale pratica veniva utilizzata non tanto per gli avvenimenti privati ma per le previsioni pubbliche che coinvolevano gran parte della comunità per la quale era particolarmente diffusa e tenuta anche in grande considerazione da grandi pensatori orientali quali ad esempio lo stesso Confucio.

L'Achilleomanzia, dopo secoli di sopore, tornò ad essere riscoperta ed utilizzata a partire dal 12° Secolo, ed ancora oggi è diffusa sopratutto in oriente ed associata alla pratica divinatoria dei I CHING o I KING noti anche con il termine di LIBRO DEI MUTAMENTI.



LadyDeath75