Achillea Millefoglie

29.05.2018

Se indossata, l'Achillea protegge come un talismano o un amuleto, potrebbe essere definita l ' amuleto di Madre Natura . Quando tenuta in mano, calma le paure e aumenta il coraggio. Un mazzetto di Achillea essiccata appena sopra al letto, o usata fresca per le decorazioni dei matrimoni, assicura la durata dell'amore per almeno sette anni.Veniva usata negli incantesimi d'amore.Portarla con se, non solo attira l'amore, ma attrae anche amici e richiama le persone lontane con cui desideri avere una relazione. Richiama l'attenzione di coloro che desideri maggiormente vedere.I fiori vengono messi in acqua bollente per farne un infuso che, bevuto, aumenta i poteri psichici.Lavare la testa con infuso di Achillea impedisce la calvizie, ma non la cura se è già iniziata. Viene anche usata per esorcizzare il male e le negatività da persone, luoghi o cose. 

Questa pianta deve il suo nome ad Achille,immortale e mitico guerriero.
la leggenda racconta che quando a troia venne colpito mortalmente da una freccia tirata da Paride, la Dea Afrodite lo curò amorevolmente con questa magica pianta.
FAMIGLIA: composite
NOME BOTANICO: Achillea Millefolium
NOME COMUNE: Achillea, millefoglio montano,sanguinella,erba dei tagli.
DESCRIZIONE:
Pianta perenne che forma tappeti erbosi, composta di numerosi getti fiorali tra i 10 e i 40 cm di altezza.
radice: sottile, strisciante.
foglie: verde intenso, dal contorno allungato e finemente pennato
Fiori: di 1,5 cm di diamentro, raccolti da 2 a 5 su fusti fiorali,sono di colore bianco, in montagna li troviamo anche rosa.
ha un sapore amaro e piccante e l'odore fine e penetrante.

DOVE VIVE:
cresce un po ovunque,in tutta Europa e nell'Asia settentrionale,fino a 2500m di altitudine,lungo i bordi delle strade,dei fossi, nei prati, nei pascoli e sui detriti nelle ergioni rocciose infatti è molto resistente e di poche pretese.EPOCA DI RACCOLTA: alla fioritura ( giugno - luglio) non viene coltivata perchè è davvero facilmente reperibile data la crescita spontanea. è bene raccoglierla di venerdì, nelle ore calde di mezzogiorno,con un tempo soleggiato e senza vento durante il periodo di luna crescente.
Va seccata all'ombra proteggendola dall'umidità.
PARTI UTILIZZATE:
l'intera pianta in fiore, senza la radice o solo le foglie e i fiori; si usa fresca o essicata.
PRINCIPI ATTIVI:
achilleina, azulene, furocumarina,fosforo, potassio, vitamine A e C, sostanze amarotoniche.
PROPRIETA' TERAPEUTICHE:

  • amarotonica
  • astringente
  • antispasmodica
  • sedativa
  • colagoga
  • emostatica
  • diuretica
  • vermifuga
  • cicatrizzante
  • depurativa
  • ipnogena
  • emmenagoga
  • neurotonica
  • vulneraria
  • tonica
  • febbrifuga
  • diaforetica
  • uterotonica
  • antipruriginosa


UTILIZZATA PER:

  • stanchezza
  • debolezza
  • emorroidi
  • ulcerazioni
  • ragadi
  • ferite
  • tagli
  • epistassi
  • pelle grassa e punti neri
  • screpolatura delle mani
  • arrossamenti
  • piccole ferite
  • concilia il sonno
  • disturbi gastrici
  • diarrea
  • flatulenza
  • rinvigorente apparato cardiocircolatorio e gastrointestinale
  • stimola l'appetito
  • calma la tosse
  • drenante
  • aiuta nel ciclo mestruale doloroso e abbondante
  • tonifica l'utero
  • favorisce la montata lattea


fin dall'antichità quest'erba è nota soprattutto per fermare le emorrargie, tanto da guadagnarsi il nome di " erba militaria" o erba dei guerrieri, vista anche la leggenda da cui prende il nome.

ENERGIA: ben bilanciata tra yi e yang, ma di solito si usa la parte più yin, fiori e foglie.
PIANETA: Venere.achillea fotografata a LivignoPER LE DONNE
l'infuso o la tintura rafforza soprattutto l'utero, libera dai dolori al basso ventre eregolarizza il flusso mestruale, che sia troppo forte o troppo debole.aiuta prima del parto per preparare l'utero in piccolissime dosi, una tazzadi infuso,qualche giorno prima del termine, e dopo assiste la donna nel favorire la montata lattea assieme alla galega.
FORME GALENICHE
Le forme normalmente utilizzate sono l'infuso, il decotto, la polvere, il succo di pianta fresca e la T.M.
OLIO ESSENZIALE
L' olio essenziale calma i dolori di tipo reumatico e le nevralgie
L' olio essenziale di achillea viene estratto dai fiori della pianta.
Trova ottime applicazioni in svariati impieghi:
Per la cellulite, diluito in olio di mandorle o jojoba, massaggiando profondamente la zona per 15 minuti. Si utilizzano 15-20 gocce in 50ml di olio.
Nelle cicatrici, viene utilizzato sulla parte interessata, puro, ma meglio diluito con un po di acqua usando un batuffolo di cotone o una bacchetta cotonata.
Viene inoltre suggerito come analgesico, digestivo e per favorire il ciclo mestruale.
Principi attivi.: camazulene, cineolo, pinene, limonene, canfora
Solubilità: miscibile con alcool
L'olio essenziale di Achillea é impiegato come battericida su parecchi tipi batterici.INFUSO: versare una tazza di acqua bollente su un cucchiaio di foglie e fiori sminuzzati e lasciare in infusione coperta per una decina di minuti, filtrare e bere con miele di acacia.
DECOTTO: mettere 4 cucchiai colmi di achillea in un litro di acqua fredda, portare l'acquq q ebollizione e far ridurre il liquido della metà, facendolo sobbollire. bere da tre a sei bicchierini di decotto al giorno dolcificato con miele.TINTURA MADRE: meglio acquistarla in erboristeria, si assumono generalmente 30 gocce tre volte al giorno.PRECAUZIONI E INTERAZIONI CON I FARMACIL'achillea può creare problemi di dermatite da contatto e più in generale di allergia. Anche se normalmente viene ben tollerata,dovrebbero far attenzione le persone allergiche alla varietà di camomilla Ambrosia artemisiafolia. se le urine rìsaranno scure, no preoccupatevi! avete bevuto o assunto troppa achillea.ricordarsi che la pianta potrebbe avere interazioni nei confronti di farmaci anticoagulanti e degli ipotensivi. E' una pianta ad azione progesterone - simile, quindi sono possibili interazioni con terapie ormonali.MAGIA E TRADIZIONE POPOLARE
e' la pianta del guerriero per eccellenza,trasmette forza e potere, ma anche amore profondo. il suo valore curativo è ugualmente riconosciuto sia per le ferite fisiche che per quelle spirituali.
dirige la sua azione verso il centro del cuore, dimostrandosi particolarmente efficace quando si utilizza assieme alla menta.
non esiste miglior rimedio contro le ferite spirituali, serve per cicatrizzare le ferite dell'aura e dei cuori infranti, da una perdita o da un travaglio amoroso; la mia nonna la usava assieme alla menta e alla camomilla come infuso o come incenso quando qualcuno le confidava le pene del cuore o durante i lutti.
la sua energia stabilizzatrice permette di affrontare con forza, coraggio e dignità situazioni difficili e affettivamente traumatiche.
E' una pianta che sto riscoprendo da poco,mia nonna la bruciava, e ne faceva anche un uso davvero smodato, se rimaneva senza erano guai!! e io ho imparato da subito che non mi piaceva il suo sapore, quindi non ho mai voluto averci troppo a che fare; col tempo, diventando grande mi sono dovuta ricredere e oggi la uso, non esageratamente come rimedio interno, ma spesso la brucio per aiutare a ripristinare il campo elettromagnetico mio o delle persone che ne hanno bisogno e ne ho portata per qualche tempo un po' in un sacchettino che mi tenevo al collo e devo dire che allontana le persone negative, in particolare gli uomini.
tradizionalmente quest'erba si usa a livello magico per scacciare il malocchio e le malattie e per "speciali cure di bellezza" per incantare il sesso opposto.
un mazzetto di achillea si mette sul letto delle spose o se si vuole che la propria storia d'amore duri a lungo.un canto gaelico dice:
" Raccoglierò la verde Achillea
cosichè la mia figura possa essere più piena,
la mia voce più dolce,
le mie labbra come succo di fragola..
ferirò ogni uomo
ma nessun uomo potrà ferirmi"


LadyDeath75