Rudraksha - Spiritualità Indù

28.05.2018

I rudraksha, dal sanscrito 'rudrākṣa' ("Lacrime di Rudra") sono i semi di una pianta chiamata Elaeocarpus ganitrus e giocano un ruolo importante nella vita delle persone alla ricerca della spiritualità. Questi alberi crescono ad una certa altitudine, in particolare nella regione dell'Himalaya. Purtroppo in India ne rimangono pochi, perché in passato venivano usati per costruire le traversine ferroviarie. Oggi se ne trovano in Nepal, Burma, Thailandia e Indonesia. In India se ne trovano ancora alcuni nella parte meridionale del paese, ma il legno di qualità migliore si trova sulle alture dell'Himalaya. Questi semi hanno vibrazioni uniche.


Le bacche di rudraksha sono composte da carbonio, idrogeno, azoto e ossigeno. La composizione gassosa di questi frutti è stata determinata usando un analizzatore CHN e alla gascromatografia. In questo modo si è scoperto che le bacche di rudraksha sono formate dal 50.031 % di carbonio, 0.95% di azoto, 17.897% di idrogeno e 30.53% di ossigeno.

Secondo una leggenda Shiva (il dio del ciclo eterno di creazione e distruzione), conosciuto anche con il nome di "Rudra", ad un certo punto entrò in uno stato di meditazione profondo per il benessere di tutte le creature viventi. Destatosi dalla meditazione, dai suoi occhi caddero delle lacrime che, raggiunta la terra, si trasformarono in semi da cui poi nacque un albero di rudraksha. Shiva viene infatti sempre raffigurato con un rosario di semi di rudraksha su testa, braccia e mani. Da qui il significato religioso, spirituale, fisico e materialistico dei semi di rudraksha, indossati dai devoti a Shiva.

Digambaer Padri Giri Maharadj con semi di rudraksha (gnomeplanet)


Le qualità dei semi di rudraksha vennero poi confermate negli anni '60 quando un gruppo di scienziati guidati dal Dr. Subas Rai (PhD. presso l'Institute of Technology University di Banaras, in India). Gli studi di Dr. Roy confermarono in qualche modo quello che è indicato nelle scritture: i semi di rudraksha possiedono delle potenti proprietà elettromagnetiche, paramagnetiche e induttive. I poteri terapeutici di questi semi derivano dunque dalle loro proprietà elettromagnetiche.

I benefici dei semi di rudraksha

Questi semi possiedono tante proprietà utili. Ad esempio fanno da scudo contro le energie negative. Sono poi utili per chi è troppo incline a irritabilità, T rabbia e ansia, oltre che per chi soffre di malattie mentali. Il loro potere elettromagnetico viene energizzato dai raggi cosmici e trasmesso al corpo umano grazie al fatto di essere buoni conduttori. Si crede poi che i semi di rudraksha possano essere d'aiuto a chi è in continuo movimento e magari mangia e dorme in posti sempre diversi. Questo perché si crede che possano creare una sorta di bozzolo che conserva l'energia di chi li indossa.


LadyDeath75