Le 12 Chiavi della Filosofia

17.06.2018

Le 12 chiavi della filosofia di B.Valentino sono un'insieme di 12 tavole che rappresentano la Grande Opera alchemica. Come per il Mutus Liber e le cattedrali gotiche (secondo fulcanelli) anche le 12 chiavi può essere inserito dentro a quel gruppo di "Libri silenziosi", cioè quei libri in cui non c'è scritto niente, ma sono tra i più sinceri almanacchi di Alchimia. Il trattato di Basilio Valentino è stato riportato alla luce in circostanze definite misteriose. Le dodici chiavi de la filosofia rappresenta una testimonianza eccezionale, opera di un monaco benedettino tedesco del XIV secolo che svela tutti i segreti della scienza ermetica. Un vademecum per tutti gli studiosi e appassionati di alchimia. Nell'opera si ritrovano applicate alla generazione spontanea alcune credenze che qualcuno ha definito aberrazioni. Queste, in sintesi, spiegano la creazione dell'uovo minerale, cioè la nascita partogenesiaca dell'homunculus, il piccolo uomo chimico dei fratelli in Ermete. L'alchimia, questo è il succo de "Le dodici chiavi de la filosofia", rimane immutabile e perenne nel suo assoluto, distante dalla scienza insegnata pubblicamente e sempre perfettibile. 

<< Tra i libri di Basilio Valentino LE DODICI CHIAVI DELLA FILOSOFIA insieme alla GRANDE PIETRA DEGLI ANTICHI si mostrano in stretto rapporto con la scienza ermetica , vale a dire con l'alchimia pura.>> Così si esprime Eugène Canseliet nell'introduzione. La ricerca bibliografica che il Filosofo di Savignies condusse sulle DODICI CHIAVI lo portò a confrontare diverse edizioni ( poichè diffidava dei traduttori , ovvero dei traditori ) fra le quali quella di Michel Maier e di Jean-Jacques Mangeti risultate, poi, assolutamente simili. Ricordo che Basilio Valentino era considerato da Fulcanelli il suo " primo iniziatore".


LadyDeath75