La Meditazione di Beltane

22.04.2018

 Il fiore interiore:
La primavera, si sa, è la stagione dei fiori. In Natura, boccioli si schiudono intorno a noi e ci colmano della loro grazia e bellezza. E anche nella nostra interiorità è tempo di rifiorire e ritrovare quello stato di delicata armonia personale che ci aiuta a sfruttare al meglio le energie di Beltane.
Se durante la vostra esperienza meditativa vi capiterà di vedere una rosa rossa, valutate se non state trascurando troppo la vostra vita amorosa; se invece sarà un girasole, considerate di investire più risorse nel realizzare le vostre ambizioni professionali; e così via. Trovare la simbologia del proprio fiore è semplice e basta fare una ricerca su Google alla fine della meditazione.
In alcuni casi potrebbe accadere di visualizzare una composizione di fiori anziché un unico elemento: questo solitamente indica che le vostre energie andranno incanalate in un progetto ben preciso. La ricerca della simbologia dei fiori presenti e il loro confronto vi aiuterà ad identificare quale sia tale progetto.
Chiudete gli occhi, trovate una posizione comoda e focalizzatevi sulla vostra respirazione: inspirate lentamente con il naso, trattenete l'aria per qualche istante, poi, sempre lentamente espirate dalla bocca. 
Continuate così finché il ritmo respiratorio non sarà diventato lento e costante, e a ogni respiro vi sentite sempre più quieti e rilassati. A ogni espirazione percepite che lo stress, le preoccupazioni, i troppi pensieri,.. scivolano via dalla vostra mente; e contemporaneamente anche il vostro corpo si rilassa tensioni, contratture e rigidità vi abbandonano dolcemente. Quando vi sentite pronti, a vostro agio, aprite gli occhi dell'immaginazione e... 
Vi trovate seduti comodamente nel bel mezzo di un prato fiorito. Il sole sopra di voi splende e i suoi raggi accarezzano la vostra pelle. Nell'aria volano farfalle colorate e api laboriose, che danzano lievi da un fiore all'altro. Vi trovate il un luogo pieno di pace e bellezza...
Osservandovi potete notare che indossate abiti leggeri e ampi, composti da un tessuto sottile che vi permette di percepire l'erba giovane e morbida sotto di voi.
La sensazione è piacevole, come se foste seduti su un comodo cuscino. Iniziate quindi a concentrare la vostra attenzione sul suolo su cui vi state appoggiando... il terreno è fresco e accogliente sotto di voi, permeato da una vibrazione energetica intensa e corroborante.
Aprite i vostri sensi più sottili ad accogliere questo flusso di energia e lasciate che esso pervada il vostro corpo, a partire dalle parti che si appoggiano al suolo: natiche, gambe, caviglie.
Rilassatevi mentre le energie della terra si innalzano lentamente lungo il vostro corpo, colmandovi di vitalità, calore e forza... 
Poi, dopo qualche momento, iniziate a percepire una leggera brezza profumata che vi accarezza la testa e il volto. È fresca e delicata, così gradevole che spinge la vostra attenzione a spostarsi sul cielo e il sole sopra di voi. Ancora permeati e rinvigoriti dalla comunione con le energie del suolo, i vostri sensi sono ora in grado di captare un secondo flusso energetico: quello del terso cielo primaverile sopra di voi.
A partire dalla sommità del vostro capo, anch'esso inizia a discendere su di voi e ad inondare il vostro corpo di allegria, spensieratezza e serenità...
Assaporate per qualche istante questa sensazione di perfetto equilibrio ed armonia con la Natura che vi circonda, percependo all'interno di voi le energie di terra e cielo che danzano, si abbracciano e si fondono.
All'altezza del vostro petto, in prossimità della zona del cuore, esse si concentrano creando una sfera rotante, bellissima e perfetta.
Osservate questa palla di energia mutare di dimensione e colore sotto i vostri occhi, quindi lasciatevi stupire dal suo trasformarsi in una collana vegetale dotata di uno splendido fiore come pendente.
Questo si appoggia delicatamente al centro del vostro petto, e la sua vista vi riempie di emozione e meraviglia. Prendetelo tra le vostre mani e osservatelo con attenzione. Mentalmente, prendete nota della sua forma, colore e profumo; una volta soddisfatti, lasciatelo ricadere sul vostro petto.
Traete ora un respiro profondo e osservate il vostro fiore fondersi lentamente con voi...
Nel vostro cuore ora risiede la sua promessa: la potenzialità primaverile del fiore che attende di diventare un frutto.
Rimanete ancora qualche istante seduti sul prato fiorito, circondati dello splendore della Natura nel mese di maggio. Riempite i vostri occhi della sua bellezza e colmate il vostro animo di pace e serenità.
Piano piano noterete che la ricchezza dei colori inizia ad offuscarsi e sbiadire lentamente, mentre il panorama intorno a voi comincia a svanire come nebbia portata via dal vento, e così...
Vi ritrovate nuovamente nel luogo in cui vi eravate sistemati per fare la meditazione. 
Iniziate a muovere piano piano le vostre membra, riprendete totalmente la consapevolezza del vostro corpo e , quando vi sentite pronti, aprite gli occhi.

Zulejka