30 Ottobre, la magica notte dei Defunti

10.10.2018

Si, hai letto bene ... il 30 Ottobre è ufficialmente la notte dei Defunti. Non è il giorno dei morti che si proclama in Italia, e non è la notte del 31 che fa capolino alla festa di Halloween. Il giorno dei Defunti. Il loro vero giorno e l unico del calendario umano e terrestre cade precisamente alla mezzanotte del 30 Ottobre. 

Quell ora e quel giorno sono l unico momento dell anno in cui le nostre due dimensioni più prossime ( quella umana e materiale e la dimensione del Buio, il primo stadio di appartenenza del Regno dell Oltre si intersecano, si fondono e si scambiano e il tutto dura fino alle 3 e 33 del 31 Ottobre.

In quella notte tutto è possibile e tutto è fattibile.

I defunti hanno il libero accesso a venire da noi e noi a sbirciare da loro.

Esistono dei rituali specifici che non vi sto a descrivere per poterne aprire le porte ( e non ve li descrivo proprio perchè incautamente qualche non veterano potrebbe decidere di tentare non avendo le basi adeguate per farlo ) ed esiste anche una Somma Invocazione dove si chiede indirettamente ai Guardiani dei Defunti che diano il permesso ai nostri cari di farci visita in quella notte. Questo si può fare ....

Prima dello scoccare della mezzanotte di deve preparare su un tavolino rotondo una candela Argentata, la si posiziona al centro del tavolino con sotto un piattino bianco .Nei punti più esterni del tavolino ed a formare un triangolo andranno posizionati ... un oggetto d argento che punti ad Ovest, un oggetto naturale ( foglie, castagne, fiore etc ) che punti ad est ( senza nessun vassoio o vaso sotto .. dev essere solo l elemento naturale a toccare il punto ad Est del tavolino ) ed uno specchio con la parte riflettente che si affaccia verso l alto posizionato in direzione Sud ....

A mezzanotte in punto bisogna iniziare a recitare questa preghiera ...



Spiriti del Vegas pieno di nebbia, 
con  tutti gli incantesimi dei guaritori ...

Ceppi lisciviati legnosi, 
fuoco della Sacra Compagnia , 
lupo che abbaia, coda di martora, 
ululato di cane, banditore di morte ... 

Incendi impavidi della notte.
Ruggito del mare in tempesta, 

miagolio di gatti 
capelli disordinati di capra 
e corni castron contorti ...

Con questa casseruola 
Alzerò le fiamme di questo fuoco 
le streghe e le sorelle  saranno purificate 
in tutto il loro ardore.

Hark! Ascolta questi ruggiti ...! 
Sono le streghe che si stanno purificando 
in queste fiamme spirituali ... 
anche tutti noi saremo liberi 
dei mali della nostra anima 
e di ogni maledizione e da ogni empità.

Forze dell'aria, terra, mare e fuoco! 
Ti faccio questa chiamata: 
se è vero che hai più potere 
che gli umani, 
purifica la nostra terra dal male 
e fallo qui e ora 
gli spiriti degli amici assenti 
condividi con noi questo momento,

e mandali da me a che io ne sia contento.


Dopo averla recitata rimanendo in piedi di fronte allo specchio appoggiato attendere se i Guardiani hanno deciso di dare il consenso ai nostri cari di manifestarsi, e se loro ovviamente siano disponibili a farlo .

Alle 3 e 33 della notte poi, finito il tempo dell invocazione e che questa abbia funzionato o meno bisogna bruciare l oggetto naturale, bisogna purificare l oggetto d argento facendolo bagnare da acqua corrente  e bisogna infini riporre lo specchio per tre giorni almeno in un sacchetto di tessuto rosso con tre grani di sale grosso all interno.

La candela invece la si lascia consumare tutta fino al mattino ... e poi si può buttare ciò che resta disciolto.


LadyDeath75